Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.

Mono No Aware di Marco Rossetti e Cesare Patanè - Progetto vincitore

CONCORSO GIOVANI ARTISTI– CASTEL SANT’ELMO, NAPOLI
NATURA QUOTIDIANA.
Ambiente e socialità

Progetto
Vincitore Rossetti Patane'2

Nel corso irreversibile dei processi naturali si incastra la bellezza lucente dello scorrere del tempo che riflette nell’animo di chi la osserva la vita stessa: effimera, transitoria, spontanea. Ogni gesto della natura e del comportamento umano ha come obiettivo rituale quello di fondersi per gestire armonia ed equilibrio. Il tempo presente riflette nei pezzi mancanti del passato per un dialogo immediato con il futuro; convertendo la caducità del bello, dell’arte, della natura... in una risorsa per la sensibilità collettiva di ogni tempo. La concezione estetica del reale si esprime nello stupore, nell’ammirazione e proprio qui, nella bellezza delle epoche che passano, si eleva la sostenibilità, ambientale e sociale, a un livello indefinito. L’osservatore che contempla il luogo, che ammira l’opera, si unisce all’idea della meraviglia in una serena rassegnazione sulla natura delle cose. L’opera è costituita da superfici di varie dimensioni in metallo cromato, collocate in vari punti del castello che vanno a sostituirsi agli elementi mancanti della struttura corrosi dal tempo. L’opera quindi risulta liquida, in qualche modo organica, proprio per il suo adattarsi in modo naturale alle forme che lo ospitano. Individuando un elemento dell’installazione si può notare ciò che viene riflesso dalla sua superficie cromata, deformato dalla sagoma e dall’immaginazione.

Progetto
Vincitore Rossetti Patane'

La Giuria, composta da Anna Imponente, Direttore del Polo museale della Campania e Presidente della Giuria; Anna Maria Romano, Direttore di Castel Sant’Elmo e Responsabile del procedimento; Fabio De Chirico, Direttore del Servizio I-Arte e Architettura contemporanee della Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane; Angela Tecce, curatore del concorso; Giuseppe Gaeta, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli; Giuseppe Morra, Direttore Museo Archivio Laboratorio per le arti contemporanee Hermann Nitsch; Gianluca Riccio, curatore e critico d’arte; Alessandra Pacelli, giornalista della redazione Cultura de Il Mattino; Alessandra Troncone, curatrice; Luigi Ratclif, Segretario dell’Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, ha selezionato il progetto vincitore Mono No Aware di Marco Rossetti e Cesare Patanè con la seguente motivazione:

Un progetto che pone l’accento sullo scorrere del tempo come condizione inevitabile della natura delle cose, in grado di dotare l’architettura del castello di poetica bellezza. Il riferimento che nel titolo viene fatto al concetto giapponese di partecipazione emotiva alla complessa armonia della natura rivela l’originalità e la sensibilità con cui è stato interpretato il tema della VII edizione del concorso. Nell’azione erosiva del passaggio del tempo sul tufo, gli artisti innestano una riflessione sul recupero delle preesistenze attraverso un intervento minimale, che cattura gli elementi naturali e architettonici fondendoli in un’esperienza capace di riportare l’opera alla perenne contemporaneità, attraverso le superfici specchianti in cui si riflette l’uomo di oggi. La mutevolezza dell’immagine riflessa apre inoltre il monumento su cui si snoda a infinite e sempre nuove letture, ricercando la sensibilità collettiva di ogni tempo.

Opera realizzata
Vincitore VII opera realizzata




Storia Vincitori e Finalisti

Concorso un'Opera per il Castello - Napoli, Castel Sant'Elmo
pm-cam.operacastello@beniculturali.it



webmaster Gabriella Pennasilico


template by Joomspirit